News Studio Biagi

Separazione, come gestirla quando ci sono bambini (Parte II°)

Separazione, come gestirla quando ci sono bambini (Parte II°)

Ogni bambino reagisce a modo suo alla notizia della separazione dei genitori, a seconda dell’età, del carattere, della personalità. Alla tristezza iniziale, comune a tutti, può far seguito una grande rabbia o, per contro, una sorta di apatia che sembra non celare alcuna emozione. Altri, ancora, si trasformano in bambini “impeccabili” pensando che, in questo modo, riusciranno in qualche modo a salvare la situazione familiare. Indipendentemente da quale essa sia, però, la reazione va accolta, compresa e consolata. Stare vicino ai propri figli non significa viziarli o concedere loro qualsiasi cosa perché ci si sente responsabili per ciò che stanno provando. All’inizio, il senso di colpa è quasi inevitabile. Non deve essere una scusa, però, per non disciplinarli in maniera corretta. I bambini non devono sentirsi “liberi” di poter fare ciò che vogliono: hanno bisogno di limiti. Sempre e comunque. I genitori non devono mostrare la propria rabbia e il proprio dolore in maniera intensa ed esasperata ai bambini. Una separazione porta con sé, inevitabilmente, emozioni molto intense, spesso difficili da controllare. Ma i bambini non sarebbero in grado di comprendere perché i genitori si comportano in questo modo. E si spaventerebbero moltissimo. I genitori non devono lasciarsi guidare dai loro stati d’animo ma mettere sempre al primo posto le esigenze e le necessità dei figli. Bisogna reagire alla rabbia e ai litigi. E cercare di mettersi nei panni dei più piccoli, per sforzarsi di capire ciò che provano davvero, anche quando non hanno il coraggio di dirlo apertamente. I genitori devono essere in grado di mantenere fra di loro una relazione cooperativa e di darsi l’un l’altro il rispetto che si dà normalmente a un partner d’affari. Perché in effetti, sono “partner” nell’“affare” di essere genitori. E dovranno continuare a svolgere il “lavoro” fondamentale di crescere i loro figli nel modo migliore. A volte, dopo la separazione, i genitori si ricostruiscono una nuova vita sentimentale, danno vita a una nuova famiglia. Questi passaggi vanno affrontati lentamente. Procedere con la giusta calma è fondamentale sia per i genitori - sicuramente molto vulnerabili - che per i figli. I bambini hanno bisogno di tempo per accettare di vedere mamma o papà con un nuovo compagno a fianco. E ancor di più per metabolizzare l’idea che questa persona possa, prima o poi, assumere un ruolo “genitoriale”.

SEDE LEGALE

Piazza di S.Maria Liberatrice 45, 00153, Roma

CONTATTI TELEFONICI

+39 06 86.58.00.68
+39 327 077.30.39
+39 339.258.96.46

La NOSTRA E-MAIL

C.Biagi@studioassociatobiagi.it

Contattaci per maggiori informazioni

Attenzione! Campo obbligatorio
Attenzione! Campo obbligatorio
Attenzione! Campo obbligatorio
Attenzione! Campo obbligatorio

Accetto il trattamento dei dati per la richiesta - Privacy Policy *

Attenzione! devi accettare l'informativa sulla privacy
Grazie per averci contattato
Si è verificato un'errore, riprova più tardi.